Ricordi e speranze

Amore. Un sentimento, uno stato d’animo. A mio avviso una condizione. Il Garzanti (senza fare pubblicità) ne dà questa definizione: sentimento di viva affezione verso una persona, che si manifesta come desiderio di procurare il suo bene e di ricercarne la compagnia.

Procurare il suo bene e ricercarne la compagnia.

La convenzione linguistica, in quanto tale, a volte è limitante e in questo caso non rende pienamente giustizia a un concetto profondo come quello dell’amore.

Faccio uno sforzo e provo a tuffarmi nella semantica delle parole che definiscono il sostantivo amore. La sensazione è quella di imbattersi in una passeggiata su una strada a doppio senso di marcia. Si avanza in direzione dell’altro con l’intento di consegnargli il nostro bene. Si torna indietro, verso noi stessi, in compagnia di un pezzetto dell’altro che  appaga il desiderio di comunione.

Una condizione di reciprocità dove tutto fila liscio se si riesce a percorrere il sentiero delle distanze. Ma che cosa succede quando il traguardo verso l’altro diventa irraggiungibile? Si soffre, ovviamente. Si piange. Si reagisce.

Proprio come è accaduto alla giovane famiglia, la cui storia è narrata in La voce di mio fratello. La prematura scomparsa di Riccardo ha stravolto l’esistenza delle persone che lo amavano e lo amano ma la semplicità e la curiosità delle sorelline soccorrono gli adulti mantenendo vivido e allegro il ricordo del piccolo. O come la storia di Valentin, il protagonista arrabbiato di Razgovor che in un contesto di isolamento sconfinato tenta di sopportare l’assenza della sua amata, allontanatasi da lui per curarsi.

La condivisione dei ricordi significa consolazione. L’attesa, al suono di una fisarmonica, speranza.

Il PerSo è anche una lacrima.

P.S. Vi ricordo che il PerSo continuerà a emozionarci fino a domenica 9 ottobre 2016, giornata in cui andranno in replica tutti i film vincitori del festival. L’appuntamento è al cinema Sant’Angelo in via Lucida n°6 di Perugia. Vi aspettiamo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...